Ti trovi in: Home Page / News

PRIMO BILANCIO POSITIVO PER CASA MODERNA

07/10/2014

Il Presidente De Marco ringrazia gli espositori

Comunicato stampa del 7 ottobre 2014

Primo bilancio positivo per la 61^ edizione di Casa Moderna, conclusasi ieri sera alla Fiera di Udine dopo dieci giorni a sostegno del “sistema casa”

De Marco: “Il successo più importante è quello che ricade sugli espositori in termini di contatti e di affari che si svilupperanno nei prossimi mesi”

Udine e Gorizia Fiere è già al lavoro sul prossimo appuntamento di novembre con Idea Natale

Nulla va dato per scontato, specialmente in questo periodo di crisi e di incertezze, neanche quando si tratta della fiera di punta del palinsesto fieristico regionale, vale a dire Casa Moderna che si è conclusa ieri sera (lunedì 6 ottobre) nel quartiere fieristico udinese: ben consapevole di questo e vivendo in prima persona le problematiche che non risparmiano il sistema fieristico su scala nazionale e internazionale, «Udine e Gorizia Fiere si è ulteriormente rimboccata le maniche già da tempo – come afferma il Presidente Luisa De Marco - per far sì che esperienze, patrimoni e strumenti di promozione e di sostengo dell’economia e del territorio quali sono le fiere, e in modo particolare Casa Moderna, continuino a rinnovarsi e adeguarsi alle esigenze più attuali della domanda e dell’offerta. Il nostro impegno - prosegue De Marco - come organizzatori di un evento che ha voluto rappresentare e sostenere tutto il “sistema casa” si è combinato con l’impegno, il coraggio e la professionalità degli espositori ai quali va sicuramente ribadito il nostro grazie e con i quali va condiviso il successo di questa 61^ edizione. Un successo che sarebbe errato ridurre, oltre che peccare di miopia, alle migliaia di visitatori che negli ultimi dieci giorni hanno affollato gli stand di Casa Moderna: è cambiato l’atteggiamento del visitatore, che si dimostra sempre più attento e informato, motivato, nelle sue scelte, da fattori emotivi, culturali ed economici. Anche gli espositori hanno percepito perfettamente questa “nuova tipologia” di pubblico e nel proprio stand avevano le risposte giuste per intercettare e rispondere ad un nuovo modo di vivere la casa e l’abitare. I contatti mirati nati in fiera in questi giorni sono un tesoro preziosissimo sul quale le aziende lavoreranno nell’arco dei prossimi sei/otto mesi. Questo è il risultato che più conta per la Fiera e per il futuro delle nostre manifestazioni. E in tutto questo vanno ricordati e ringraziati i nostri partner, la Camera di Commercio di Udine, e gli sponsor che sono stati anche espositori vivendo concretamente l’esperienza e l’impatto di Casa Moderna: lo sponsor bancario FriulAdria e lo sponsor tecnico Amga Energia & Servizi».


Un altro punto di forza di Casa Moderna n. 61 sta nella sua versione “verde”, il colore che contraddistingue da oltre un decennio la sezione espositiva di “Casa Biologica” dedicata all’abitare eco-sostenibile: un padiglione che ha evidenziato sia l’espansione e la specializzazione dell’offerta di materiali, tecnologie e servizi, sia l’aumento di interesse della domanda in termini di qualità della vita, efficienza e risparmio energetico.

Il prossimo appuntamento B2C (Business to Consumer) sul quale la Fiera è già al lavoro è Idea Natale, che di edizioni ne raggiungerà 26, dal 13 al 16 novembre. L’obiettivo di questa vetrina, dedicata al regalo, alle produzioni artigianali, alla creatività, alla manualità e alla solidarietà, è offrire alle aziende del settore l’opportunità di presentare e promuovere in anticipo al grande pubblico idee e suggerimenti per i regali di fine anno: questo anche per evitare le corse stressanti dell’ultimo minuto a caccia del regalo, per offrire una gamma ampia e diversificata di gusti e di prezzi e per assecondare quella riscoperta e sempre più diffusa esigenza di creare il regalo su misura, magari fatto con le proprie mani.





Indietro