Ti trovi in: Home Page / News

PRESENTATA IN REGIONE LA 53^ EDIZIONE DI AGRIEST

21/11/2018

Il mondo dell'agricoltura in Fiera dal 24 al 27 gennaio 2019

L’AGRICOLTURA SCENDE IN CAMPO DA PROTAGONISTA CON  AGRIEST: PRESENTATA OGGI IN REGIONE LA 53^ EDIZIONE CHE DAL 24 AL 27 GENNAIO 2019  OCCUPERÁ L’INTERA AREA ESPOSITIVA DI UDINE FIERE

Riconfermata la collaborazione e la presenza della Regione F.V.G. con l’Assessorato alle risorse agroalimentari, forestali e ittiche, la Direzione centrale e l’ERSA

Prevista la partecipazione di 250 espositori nei settori della meccanizzazione, tecnologia, innovazione, salvaguardia dell’ambiente e sicurezza. Crescono le prenotazioni da parte di categorie, associazioni e Università per organizzare nell’ambito della rassegna agricola convegni e seminari

 

AGRIEST si colloca tra le fiere agricole più importanti del panorama espositivo del Nord Est con una spiccata visibilità sullo scenario nazionale delle specializzate di settore. Dopo Verona, AGRIEST è, da ben 53 edizioni, sinonimo di esperienza, qualità, attendibilità e, soprattutto, capacità di offrire agli espositori importanti occasioni di vendita e di contatti mirati con operatori e imprenditori agricoli del nord Italia e non solo. Infatti, la rassegna registra significative presenze di visitatori – operatori da Austria e Slovenia. Il 95% dei visitatori  sono imprenditori agricoli e addetti ai lavori.

AGRIEST 2019 è stata presentata oggi nella sede di Udine della Regione F.V.G. con gli interventi dell’Assessore alle Risorse agroalimentari, forestali e ittiche Stefano Zannier, del Presidente di Udine e Gorizia Fiere Luciano Snidar  e del Presidente della Camera di Commercio di Pordenone e Udine Giovanni Da Pozzo.

A scendere in campo, dal 24 al 27 gennaio 2019 sarà l’agricoltura della meccanizzazione e dell’innovazione saturando tutta la superficie espositiva interna ed esterna del quartiere fieristico udinese: ad oggi è prevista la partecipazione di 250 espositori.

Il progresso nella meccanica agraria e nella meccanizzazione agricola ha avuto in questi ultimi decenni un forte impulso innovativo grazie alle tecnologie oggi disponibili e alla nuove tecniche di organizzazione logistica del lavoro. Fra queste innovazioni, sempre maggior rilevanza hanno acquisito quelle relative alla sicurezza personale, alla previsione/gestione del rischio e alla salvaguardia dell’ambiente.

I macro settori espositivi di AGRIEST:

  • Meccanica agraria e meccanizzazione agricola

(lavorazione, semina, concimazione; macchine e impianti per il comparto agricolo e forestale, per l’agroindustria e industria del legno, per il verde e il giardino)

  • Protezione delle piante e delle colture
  • Utilizzazione di fonti energetiche convenzionali e non convenzionali (energie rinnovabili, bioenergie e biomasse)
  • Agricoltura di precisione (dai satellitari ai droni…), automazione e controllo dei processi di gestione
  • Tecnologie,  strumenti e apparecchiature per il monitoraggio, la gestione e la salvaguardia dell’ambiente e per il controllo della  sicurezza
  • Macchine e impianti per il comparto agricolo e forestale, per il verde e per l’agroindustria con particolare riguardo ai loro aspetti progettuali, costruttivi, operativi, funzionali, gestionali e ambientali, antinfortunistici ed ergonomici
  • Automazione e controllo dei processi
  • Viticoltura ed enologia  
  • Sementi, vivaistica, fertilizzanti
  • Edilizia rurale (strutture, materiali, serre, impiantistica)
  • Zootecnia, mangimi e foraggi
  • Animali da cortile
  • Competenze formative
  • Editoria specializzata

Il lungo percorso tracciato da AGRIEST è particolarmente significativo di per sé e costituisce,  insieme ad altre fiere affermate e organizzate da Udine e Gorizia Fiere,  il “patrimonio” che la Fiera ha costruito e rinnovato nel tempo mettendo questi strumenti di marketing e di promozione al servizio delle imprese e del territorio.  Nelle edizioni di AGRIEST scorre oltre mezzo secolo di storia che ha cambiato molte cose nella vita delle persone. Cambiamento che  ha fortemente interessato anche il settore primario: se un tempo l’agricoltura costituiva quasi l'unica attività della Regione con finalità principali di sostentamento e di soddisfazione dei consumi interni, oggi l’agricoltura, pur non sviluppandosi su grandi dimensioni, è un settore di punta, ad alto contenuto tecnologico. Grande sviluppo ha avuto la viticoltura, con una produzione di qualità e con vini, bianchi in particolare. Accanto al successo dei vini si è via via distinta per qualità la produzione casearia, con formaggi di grande rinomanza, e quella ortofrutticola. Senza dimenticare l’importanza e lo sviluppo che negli ultimi anni hanno registrato produzioni di nicchia e colture biologiche.

La stretta collaborazione tra Udine e Gorizia Fiere e Regione F.V.G. viene ribadita non solo dalla conferenza stampa congiunta di oggi, ma anche dalla presenza della Regione durante la manifestazione fieristica con uno proprio stand e con la promozione di una serie di attività e incontri attraverso la Direzione Centrale e l’ERSA.  

Oltre ad un partner di riferimento come la Camera di Commercio di Pordenone e Udine per le maggiori manifestazioni organizzate da Udine e Gorizia Fiere, AGRIEST conferma la  collaborazione e la condivisione degli obiettivi con l’UNACMA (Unione Nazionale Commercianti Macchine Agricole).

Da sempre AGRIEST si è qualificata tra le fiere agricole anche per essere luogo di discussione, di dibattitto e di approfondimento delle tematiche più attuali del settore primario: lo ribadirà anche nell’edizione 2019 con un’agenda di convegni, incontri e seminari che sta registrando diverse prenotazioni da parte delle organizzazioni di categoria e dell’Università di Udine.

 

Orari al pubblico: ogni giorno dalle ore 9.30 alle 18.30

     Ingresso: intero € 8,50 – ridotto € 5,00

Speciale Scuole e Università:

ingresso gratuito per visite di gruppo richieste e organizzate dalle scuole superiori e dagli istituti professionali  (comunicare via fax allo 0432 / 401378) l’elenco degli studenti, insegnante accompagnatore e data della visita).

ingresso ridotto (€ 5,00) per visite singole degli studenti delle scuole superiori, istituti professionali, studenti e ricercatori universitari (esibendo alle biglietterie il libretto scolastico o tesserino/card dell’ateneo d’iscrizione, sarà rilasciato il titolo di accesso).

Parcheggio gratuito con 3.000 posti auto.

Collegamento bus con la città di Udine: servizio Linea 9/F Autoservizi SAF.

www.agriest.it

 


Indietro